Andare a funghi

ANDARE A FUNGHI NELL'UNIONE TERRITORIALE INTERCOMUNALE LIVENZA-CANSIGLIO-CAVALLO

La legge regionale n. 25 del 12 luglio 2017, intitolata "Norme per la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei spontanei nel territorio regionale", disciplina la raccolta dei funghi epigei anche entro il territorio di questa UTI comprendente i comuni aderenti e non di Aviano, Brugnera, Budoia, Caneva, Polcenigo e Sacile.

 

AUTORIZZAZIONE (PERMESSO ANNUALE)

Tutti coloro in possesso dell’AUTORIZZAZIONE alla raccolta dei funghi epigei, anche rilasciata ai sensi della ex L.R. 15 maggio 2000 n. 12, possono “andare a funghi” nell’UTI Livenza-Cansiglio-Cavallo versando il corrispettivo annuo di € 25,00. (Vedere PAGAMENTI PER LA RACCOLTA).

 

OFFERTA TURISTICA (PERMESSO GIORNALIERO)

Ai non residenti in Regione la raccolta dei funghi epigei è consentita nell’UTI Livenza-Cansiglio-Cavallo anche senza aver conseguito la succitata autorizzazione alla raccolta, se si ha almeno sedici anni e si effettua un versamento giornaliero di € 5,00. (Vedere PAGAMENTI PER LA RACCOLTA).

 

PAGAMENTI PER LA RACCOLTA

Il pagamento del corrispettivo a questa UTI, sia annuale che turistico, si effettua solo tramite bonifico riportando i seguenti dati:

 

BENEFICIARIO                                                        UTI LIVENZA-CANSIGLIO-CAVALLO

IBAN                                                                        IT28V0835664789000000051014

PERMESSO ANNUALE                                             € 25,00

PERMESSO GIORNALIERO                                      €   5,00

CAUSALE                                                                RACCOLTA FUNGHI EPIGEI (ANNO) – PER IL GIORNALIERO-TURISTICO INDICARE, OLTRE A “RACCOLTA FUNGHI EPIGEI”, LA DATA O LE DATE DELLA RACCOLTA

 

Si ricorda inoltre che per la raccolta dei funghi epigei vale quanto indicato nella normativa regionale così riassunta:

 

-        Quantitativo giornaliero - La raccolta dei funghi è consentita nel limite di 3 Kg. al giorno per ciascuna AUTORIZZAZIONE o per ciascun PERMESSO TURISTICO;

-        Periodo di raccolta – Durante tutto l’anno è consentita la raccolta da un’ora prima dell’alba ad un’ora dopo il tramonto;

-        Pulizia e trasporto – I funghi vanno raccolti evitando di danneggiare il micelio sottostante, devono essere sommariamente puliti sul posto e trasportati con un contenitore rigido ed aerato (meglio se anche con coperchio); sono vietati i sacchetti di plastica;

-        Accompagnatori - Rispettando il quantitativo massimo giornaliero di 3 kg. per AUTORIZZAZIONE o per PERMESSO TURISTICO, la raccolta è consentita congiuntamente a 2 componenti il proprio nucleo familiare (iscritti nel proprio stato di famiglia). Va da sé che accompagnatori non contemplati dalla normativa non possono raccogliere né trasportare i funghi, pena la sanzione amministrativa prevista del caso.

-        Offerta turistica - La raccolta dei funghi per fini turistici è consentita entro il limite massimo di 10 giorni all’anno (la normativa non fa riferimento se consecutivi o saltuari) portando con sé la ricevuta del versamento per il giorno o i giorni di raccolta ed un documento di identità valido, da dove si possa dimostrare la residenza fuori Regione.

-        Raccolta nel proprio Comune di Residenza – Nel rispetto della normativa regionale come riassunta nei punti precedenti e solo entro il proprio Comune di residenza, tutti coloro in possesso dell’AUTORIZZAZIONE possono andare a funghi senza alcun versamento annuale, prestando quindi attenzione a non raccogliere fuori del territorio dal proprio Comune, altrimenti verranno sanzionati dalle autorità preposte come le Guardie Forestali della Regione FVG.

 

RACCOMANDAZIONE - Nell’incertezza di quanto raccolto e prima di qualsiasi utilizzo, quale il consumo diretto, regalo o vendita, è bene far esaminare i funghi ad un Micologo. Al proposito, l’ASS 5 “Friuli Occidentale” ha da tempo istituito l’Ispettorato Micologo, con sede in via delle Risorgive 3 a Porcia. Orario e numero di telefono: dal LUNEDÌ al VENERDÌ’, dalle ore 8.30 alle ore 10.30, tel. 0434 596118, il servizio è gratuito. Inoltre, dall’apposito sito dell’Ispettorato, si riporta che da aprile a novembre, ma solo per urgenze fuori orario, è in funzione anche il numero di cellulare 335 258795.  

 

Più dettagliate ed ulteriori informazioni sulla raccolta dei funghi epigei in Regione o nelle altre UTI si possono trovare nel sito ufficiale della Regione Autonoma Friuli-Venezia Giulia alla pagina: http://www.regione.fvg.it/rafvg/cms/RAFVG/economia-imprese/agricoltura-foreste/FOGLIA3/ oppure, in quanto titolata al controllo delle possibili infrazioni sulla normativa, telefonando o all’Ispettorato alle Foreste di PN o, allo 0434 651436, della Stazione Forestale di via Pianuzze 1 a Polcenigo (stesso stabile delle Scuole Medie), indirizzo di posta elettronica sf.aviano@regione.fvg.it,